Dettaglio News - Falck
La ScotWind parternship tra Ørsted, Falck Renewables, BlueFloat Energy sostiene la candidatura di Cromarty Firth come porto franco verde scozzese
News
mayo 23, 2022

23 maggio 2022 - Falck Renewables, BlueFloat Energy e Ørsted UK hanno espresso il loro sostegno alla richiesta di conferire lo status di Scottish Green Freeport a Cromarty Firth.

Le tre aziende, che si sono aggiudicate contratti di locazione dei fondali marini nel recente round di ScotWind, sono diventate membri di Opportunity Cromarty Firth (OCF), la partnership di enti privati, pubblici e accademici impegnati a garantire che le Highlands ospitino uno dei due futuri Green Freeport scozzesi.

OCF ritiene che un porto franco verde (Green Freeport) nel Cromarty Firth massimizzerà i benefici locali e scozzesi derivanti da un importante numero di progetti di energia rinnovabile e posti di lavoro qualificati, ponendo le Highlands al centro della spinta verso net zero.

Questa visione è portata avanti dalle tre le aziende, che concordano sul fatto che l'assegnazione dello status di Green Freeport a Cromarty Firth è in linea con le loro ambizioni di investire miliardi di sterline nello sviluppo di progetti eolici marini galleggianti al largo della costa scozzese e di incrementare gli investimenti nella catena di approvvigionamento scozzese.

Falck Renewables, BlueFloat Energy e Ørsted UK ritengono che la Scozia possa trasferire con successo la sua esperienza nel settore petrolifero e del gas a quello dell'eolico marino galleggiante. Questa esperienza è già realtà nel nord della Scozia, sia per quanto riguarda gli impianti di fabbricazione e produzione sia per quanto riguarda le capacità tecnologiche, il che massimizza l'opportunità di creare posti di lavoro di qualità.

Un portavoce della partnership ha dichiarato: "Quando abbiamo avviato l’iter per lo sviluppo di progetti eolici marini galleggianti in Scozia, abbiamo identificato le opportunità per le aziende di produzione, fabbricazione e altre catene di fornitura in Scozia.

Non è stato difficile trovare il modo di raggiungere questo obiettivo. Molti report indipendenti e di settore sulla creazione di un’industria di successo per l’eolico offshore in Scozia indicano Cromarty Firth come un luogo ideale con le giuste caratteristiche. Per questo chiediamo al governo britannico e a quello scozzese di inserire Cromarty Firth tra le località che possono ottenere lo status di Green Freeport.

La regione di Cromarty Firth è sempre stata - e continua a essere - un fiorente polo produttivo. Ora, con l'eolico marino galleggiante, e in particolare con la concentrazione di progetti al largo della costa nord-orientale, Cromarty Firth offre lo spazio per immagazzinare e assemblare i componenti necessari per implementare questi progetti su larga scala. Questa serie di caratteristiche uniche è interessante per le aziende della catena di approvvigionamento che hanno bisogno di fiducia per investire nel settore.

Sia il governo scozzese sia quello britannico si sono impegnati a garantire che le aziende e i lavoratori scozzesi e britannici beneficino dell'enorme sviluppo dell'eolico marino nei prossimi anni. Lo status di Green Freeport è stato concepito per garantire che le aziende manifatturiere siano sostenute per insediarsi nella regione e fornire posti di lavoro che altrimenti andrebbero altrove, probabilmente al di fuori del Regno Unito.

Siamo convinti che Cromarty Firth e le Highlands possano trasformare questa visione in realtà e creare posti di lavoro a beneficio della Scozia e del Regno Unito".

Bob Buskie, amministratore delegato di Port of Cromarty Firth, parlando a nome di OCF, ha dichiarato: "OCF è lieta di accogliere Falck Renewables, BlueFloat Energy e Ørsted UK come membri. Siamo assolutamente d'accordo sul fatto che Cromarty Firth sia la migliore location in Scozia per un Green Freeport.

Attraverso un porto franco verde nelle Highlands, avremo l'opportunità e l'esperienza di diventare leader a livello mondiale nel settore delle energie rinnovabili. L'importanza del settore dell'energia pulita per Cromarty Firth, Highlands, Scozia e oltre non può essere sottovalutata. Questi sviluppi contribuirebbero a realizzare le ambizioni scozzesi per raggiungere net zero e porterebbero nelle Highlands posti di lavoro qualificati e opportunità di guadagno a un livello che non si vedeva dai tempi del boom petrolifero degli anni Settanta.

Molti dei membri dell'OCF, tra cui Port of Cromarty Firth e Global Energy, hanno già una notevole esperienza nel settore delle energie rinnovabili e hanno sostenuto progetti eolici marini in altre località scozzesi. Ma le dimensioni e la portata di questa operazione sono tali che non possiamo agire da soli. Per sfruttare appieno questa grande opportunità, dobbiamo collaborare, mettere in comune le nostre risorse e garantire, attraverso lo status di Green Freeport, che in Scozia vengano create le infrastrutture e le tecnologie necessarie per soddisfare la domanda di decarbonizzazione".

Picture © Ørsted