Falck Renewables | Etica e governance - Falck
IL VALORE DELLA GOVERNANCE IN NUMERI
12
Membri del CDA
42%
Donne nel CDA
3
Comitati
12
Riunioni annuali del CDA
Sostenibili in tutto quello che facciamo
Riteniamo che una delle componenti fondamentali per una crescita sostenibile sia la gestione etica dell’attività aziendale. La nostra cultura etica e il pensiero strategico sono formalizzati nel Codice Etico, che contiene i principi, gli impegni e le responsabilità che dipendenti e collaboratori sono tenuti a rispettare.

Etica d'impresa

I Principi del Codice Etico

Centralità della persona
Rispetto dei diritti fondamentali, tutela dell’integrità morale e garanzia di eguali opportunità, sia all’interno, sia all’esterno del Gruppo.
Dialogo aperto
Con tutti gli stakeholder presenti sul territorio (popolazione, istituzioni ed enti)
Massima competitività del mercato
Con investimento nella ricerca finalizzata allo sviluppo di tecnologie sicure, affidabili ed efficaci
Tutela del patrimonio ambientale
Come principio sottostante la mission del Gruppo.
Integrità, Onestà, Correttezza e Trasparenza
Al fine di consolidare, presso tutti gli stakeholder, la reputazione di partner serio, affidabile e professionale
Efficienza ed efficacia della gestione
Perseguita anche attraverso adeguati processi di controllo, attraverso la certificazione della società, la certezza e il mantenimento dei parametri ambientali, l'affidabilità delle performance nel tempo
Innovazione permanente
Per essere protagonisti della transizione energetica
Rispetto delle normative vigenti
Un imperativo assoluto del nostro modo di fare business
Valorizzazione delle risorse umane
Con lo sviluppo delle competenze, delle capacità e del talento di ciascuno dei dipendenti, seguendo una politica dei meriti e delle pari opportunità, nell'ambito di un clima che favorisca al massimo la comunicazione e la cooperazione a tutti i livelli

Il nostro approccio alla compliance è strutturato sull’adozione volontaria di un insieme di strumenti restrittivi, che garantiscono una efficace osservanza delle normative anticorruzione vigenti per ciascun paese. 

Il Codice Etico si applica alle società controllate e collegate di Falck Renewables e costituisce parte integrante del Modello di Organizzazione e di Gestione delle società italiane del Gruppo, del Manual De Prevención Y Detección De Delitos De Conformidad Con Lo Establecido En El Código Penal per quanto riguarda la Spagna, nonché del Compliance Program a cui fanno riferimento le società estere in materia di normativa anticorruzione. 

In tema di rispetto dei diritti umani lungo tutta la catena di fornitura, le controllate UK del Gruppo tengono fede al Modern Slavery And Human Trafficking Statement.

Codice Etico
Modello di Organizzazione e di Gestione ai sensi del D. Lgs. 231/2001
ORGANISMO DI VIGILANZA ai sensi del D. Lgs. 231/2001
WHISTLEBLOWING
Modern Slavery and Human Trafficking Statement 2019
Modern Slavery and Human Trafficking Statement 2020
Compliance Program
Politica sulla diversità e l’inclusione

CORPORATE GOVERNANCE

Falck Renewables si è dotata di un sistema di Corporate Governance conforme alle previsioni di legge e regolamentari applicabili, nonché alle migliori prassi di mercato, incluse le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina.

La struttura e i contenuti del modello di governance adottato contribuiscono alla creazione di valore sostenibile nel medio-lungo periodo, per gli azionisti e tutti gli altri stakeholder, e riflettono i valori etici, di impresa e di sostenibilità rappresentativi del Gruppo.

L’assetto organizzativo si articola nei seguenti organi sociali e funzioni di revisione

Documenti e Procedure

Codice di Autodisciplina
Relazione di Corporate Governance e assetto proprietario
Relazione sulla Remunerazione
Procedura Parti Correlate
Procedura trattamento e comunicazione Informazioni privilegiate
Orientamento in materia di cumulo di incarichi di Falck Renewables SpA
Procedura internal dealing
Regolamento d'Assemblea
CDA 25 febbraio 2020 - modifiche statutarie
CDA 10 maggio 2018
Regolamento Corporate Governance- in aggiornamento
Per la trasmissione e lo stoccaggio delle Informazioni Regolamentate, la Società si avvale del sistema di diffusione eMarket SDIR e del meccanismo di stoccaggio eMarket STORAGE disponibile all’indirizzo www.emarketstorage.com gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano.
Aggiornato al 26/11/2020

Gestione dei Rischi

Ci siamo dotati di un “Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi” (SCIGR), che definisce ruoli e responsabilità, regole, procedure e strutture organizzative per l’individuazione, la misurazione, il monitoraggio e la gestione dei rischi a cui, come Gruppo, siamo esposti. La governance del processo coinvolge tutti i livelli dell’organizzazione, con ruoli e responsabilità definite nel regolamento di Corporate Governance che abbiamo adottato, coerentemente con le linee guida incluse nel Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana. La nostra funzione di Risk Management, a riporto diretto dell’Amministratore Delegato, identifica, valuta e assegna priorità ai rischi e contribuisce allo sviluppo di azioni per la loro gestione, attraverso un framework di Enterprise Risk Management, che integra la relazione “Strategia – Rischio – Performance aziendale”.

Questo Framework, sviluppato attorno a quattro pilastri metodologici (Risk Appetite, Risk Assessment, Risk Management, Risk Reporting), incorpora nuove tecnologie di analisi e un maggior ricorso ai data analytics, consentendo agli Organi di supervisione strategica (CdA) e a quelli di Gestione (CEO e Top Management) di valutare e gestire in maniera più efficace l’incertezza (dietro cui si celano rischi e opportunità) all'interno dei processi decisionali, con l’obiettivo di accrescere e migliorare nel continuo la capacità aziendale di creazione di valore sostenibile per i diversi stakeholder.

BENEFIT

L’adozione di processi strutturati di risk management e la diffusione di approcci “risk based” nei processi decisionali, apporta numerosi benefici nella gestione del business, tra cui: 

  • una miglior capacità previsionale e di risposta ai cambiamenti, anche imprevisti e repentini, causati da eventi di crisi (es. pandemie e disastri naturali)
  • una miglior comprensione dell’effettiva propensione al rischio degli shareholder in sede di definizione degli obiettivi e delle strategie aziendali;
  • un’allocazione del capitale che tiene conto di un bilanciamento tra rendimenti attesi ed esposizione ai rischi sottostanti i processi critici.

Tutti questi fattori concorrono nel rafforzare i processi di Governance, con un coinvolgimento attivo di tutti i dipendenti che contribuisce ad accrescere e rafforzare una cultura del rischio, dando agli stakeholder interessati fiducia nel nostro approccio di gestione aziendale.

Risk Appetite
Il Risk Appetite Framework, approvato dal Board, sancisce il livello di rischio che, come azienda, siamo disposti ad accettare per raggiungere i nostri obiettivi. Questo avviene attraverso l'identificazione e valutazione dei rischi per aree omogenee nell'ambito del business e la gestione entro certi limiti definiti accettabili (c.d. "soglie di tolleranza"). L'obiettivo è quello di indirizzare le strategie e supportare i processi decisionali del Management, favorendo la creazione di valore e la sostenibilità nel lungo periodo, nel rispetto del profilo di rischio adottato.
Risk Assessment
Il processo di Risk Assessment si pone l’obiettivo di identificare gli scenari di rischio cui, come Gruppo, siamo esposti, in base a un’attività di mappatura dei rischi emergenti in relazione all’evolvere delle strategie aziendali, della nostra struttura interna e del contesto competitivo in cui operiamo. Nella metodologia, basata su un Risk Model e una classificazione e tassonomia dei rischi di Gruppo, integralmente rivista nel corso del 2018, è stato introdotto un processo di Deep Dive Analysis per i rischi prioritari identificati (Top Risk) che prevede la definizione e il monitoraggio di idonee strategie di risposta e di Key Risk Indicator utili a intercettare modifiche nel trend e possibili deviazioni dagli obiettivi strategici e dalle performance cui sono collegati.
Risk Management
Il Risk Management operativo è il processo attraverso cui si è creata una forte integrazione della struttura di Risk Management all’interno dei processi di Business ritenuti maggiormente critici, con l’obiettivo di adottare approcci “risk based” nei processi di valutazione delle operazioni rilevanti. Tale processo prevede l’adozione di flussi informativi tra le diverse strutture aziendali e l'utilizzo di tools di analisi per l’identificazione e il reporting dei rischi di progetto che, unitamente a un sistema di verifica puntuale delle metriche di rischio e della coerenza con il profilo di rischio definito dal Gruppo (Risk Appetite Framework), supportano i processi decisionali.
Risk Reporting
L’attività di reporting verso il Top Management e gli Organi di Supervisione Strategica rappresenta il naturale elemento di congiunzione in grado di favorire il processo di oversight dell’Enterprise Risk Management, attraverso specifici flussi informativi periodici che hanno l’obiettivo di fornire una chiara visione del livello di esposizione al rischio del Gruppo e delle strategie di risposta in essere.