Dettaglio News - Falck
Falck Renewables e BlueFloat Energy accelerano sui progetti nel Mar Celtico
News
gen 05, 2022

5 gennaio 2022 - Con le connessione alla rete assicurate e circa un anno di ricerca sulle rotte degli uccelli migratori, i progetti per i parchi eolici marini galleggianti Llywelyn e Petroc di Falck Renewables e BlueFloat Energy avanzano spediti.

Situati rispettivamente nelle acque gallesi e inglesi al largo delle coste del Pembrokeshire e del Devon, con una capacità installata di 300 MW ciascuno, Llywelyn (llywelynwind.co.uk) e Petroc (petrocwind.co.uk) contribuiranno significativamente al raggiungimento dell'obiettivo di 1 GW di eolico marino galleggiante nel Regno Unito entro il 2030.

I siti sono stati scelti in seguito a un ampio processo di valutazione che ha incluso la revisione delle aree protette, l'impatto ambientale, il percorso dei cavi, le infrastrutture esistenti, il traffico marino e l'attività di pesca. Falck Renewables e BlueFloat Energy sono attivamente impegnate nella catena di approvvigionamento in Galles e nel Sud Ovest per sviluppare una base di produzione locale per l'eolico marino. Basandosi sulla vasta conoscenza di Falck Renewables e BlueFloat Energy dell'eolico galleggiante, la partnership selezionerà le tecnologie che meglio possono massimizzare l'infrastruttura regionale esistente, ottimizzando i nuovi investimenti.

Con gli accordi per la connessione firmati con National Grid in agosto e settembre 2021, la partnership ritiene che un rapido sviluppo di questi progetti da 300 MW giocherà un ruolo importante nella crescita dell'industria eolica galleggiante nel Mar Celtico e fungerà da trampolino di lancio per sviluppi ulteriori entro la fine del decennio per aiutare a soddisfare l'obiettivo di 4 GW entro il 2035 annunciato da The Crown Estate nel novembre 2021.

Richard Dibley, Managing Director di Falck Renewables Wind Ltd., ha dichiarato: "Siamo estremamente soddisfatti dei progressi fatti nell'ultimo anno con i nostri progetti eolici marini galleggianti nel Mar Celtico. Attraverso Llywelyn e Petroc, ci impegneremo per una catena di fornitura locale, con le piccole imprese e le comunità, per assicurarci di poterle coinvolgere secondo l'approccio di community engagement che da 20 anni portiamo avanti con successo nel Regno Unito. Se Llywelyn e Petroc saranno autorizzati, il Galles e il Sud Ovest assisteranno alla nascita di una nuova industria, con le imprese e le comunità locali a essere le prime a beneficiarne. Abbiamo intrapreso un considerevole lavoro di sensibilizzazione con le autorità portuali locali e abbiamo discusso i requisiti tecnici per migliorare le infrastrutture portuali e aiutare a soddisfare i requisiti specifici dell'industria eolica galleggiante, sforzandoci di massimizzare l'impatto positivo a livello locale per il Galles e il Sud Ovest. Se questi progetti entreranno presto nel sistema di pianificazione daranno anche un importante contributo agli obiettivi di net-zero del Regno Unito".

Carlos Martin, CEO di BlueFloat Energy, ha dichiarato: "Dal momento che la nostra partnership sta portando avanti un lavoro importante, che include anche lo studio delle rotte degli uccelli migratori, la connessione alla rete e altri studi di fattibilità, siamo ottimisti sulla consegna dei progetti Llywelyn e Petroc da 300 MW entro il 2027-2028, consentendo allo stesso tempo alla catena di approvvigionamento regionale di accelerare per aiutare a raggiungere l'obiettivo di 1 GW. Questi progetti iniziali potrebbero permettere al Regno Unito di raggiungere il 60% dell'obiettivo 2030 ed essere successivamente estesi per fornire capacità oltre il 2030. Siamo sicuri che, continuando la nostra collaborazione con The Crown Estate e la comunità di sviluppo locale, sarà possibile fornire tra 1 e 2 GW dell'obiettivo 2035 di 4 GW, assicurando che il Mar Celtico diventi una delle zone chiave dell'eolico marino europeo".