Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019
press_release
2020-03-12

Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019

EBITDA E RISULTATO NETTO DI GRUPPO IN FORTE CRESCITA RISPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE

PROPOSTO DIVIDENDO PARI A 6,7 CENTESIMI DI EURO PER AZIONE


RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI
Ricavi a 374,5 milioni di euro (+11,5%), rispetto a 335,9 milioni di euro del 2018;
EBITDA* a 204,0 milioni di euro in crescita del 6,5% rispetto a 191,5 milioni di euro del 2018 (197,4 milioni di euro al netto dell’adozione IFRS 16 in crescita del 7,0% rispetto all’EBITDA del 2018, pari a 184,4 milioni di euro, al netto dell’effetto dell’operazione non ricorrente**);
Risultato netto di pertinenza del Gruppo in crescita a 48,4 milioni di euro (+10,9%) rispetto a 43,7 milioni di euro del 2018 (50,1 milioni di euro al netto dell’adozione IFRS 16, in crescita del 36,1% rispetto al risultato netto di pertinenza del Gruppo del 2018, pari a 36,8 milioni di euro al netto dell’effetto dell’operazione non ricorrente**);
Capex comprensivi delle acquisizioni di impianti per 197,2 milioni di euro rispetto a 122,4 milioni di euro del 2018;
Indebitamento finanziario netto, comprensivo del fair value dei derivati, a 720,8 milioni di euro (607,4 milioni di euro al netto dell’adozione IFRS 16 e del fair value dei derivati) rispetto a 547 milioni di euro al 31 dicembre 2018, principalmente per effetto delle acquisizioni, degli investimenti per gli impianti in costruzione e degli effetti dell’applicazione dell’IFRS 16;
• Proposto un dividendo pari a 6,7 centesimi di euro per azione, pari al valore massimo stabilito dalla politica di dividendi in essere.

_____
1 Ebitda = Ebitda definito dal Gruppo come risultato netto al lordo dei proventi e oneri da partecipazioni, dei proventi e oneri finanziari, degli ammortamenti, delle svalutazioni e degli accantonamenti ai fondi rischi e delle imposte sul reddito.
2 L’operazione non ricorrente si riferisce al rilascio nel 2018 di alcuni accantonamenti e stanziamenti, al netto dei costi di transazione, per la chiusura di un contenzioso relativo ad alcuni terreni dei progetti siciliani in liquidazione.


PRINCIPALI RISULTATI INDUSTRIALI 2019
• Cresce la capacità installata di Gruppo con l’entrata in esercizio degli impanti di Åliden (Svezia) 46,8 MW ed Hennøy (Norvegia) 50 MW;
• Migliora la produzione rispetto al 2018 (+9%) soprattutto grazie al consolidamento per tutto l’anno degli impianti in Francia (Julia) e Stati Uniti (Syncarpha), alla maggiore ventosità in Italia (+ 42 GWh) e all’aumento di perimetro a fine anno (+ 96,8 MW in Svezia e Norvegia);
• Riduzione dei prezzi complessivi “catturati” dell’energia elettrica (-1% nel Regno Unito e -2% in Italia) inferiore rispetto alla discesa dei prezzi all’ingrosso, grazie ad una attiva politica di Energy Management;
• La pipeline di progetti in sviluppo raggiunge i 2 GW. In aggiunta all’attività organica in Italia, Spagna, Francia, Regno Unito, Olanda e Stati Uniti, acquisiti da Canadian Solar 230 MW di progetti solari in sviluppo in Italia e firmato un accordo con REG Windpower Ltd. per lo sviluppo di circa 200 MW di progetti eolici e solari nel Regno Unito;
• Firmato un accordo strategico con ENI per lo sviluppo congiunto di progetti di energia rinnovabile negli Stati Uniti (obiettivo di 1 GW di sviluppo entro il 2023) congiuntamente alla cessione del 49% degli impianti in esercizio negli Stati Uniti;
• Entrata in esercizio del sistema di accumulo a batteria (6,6 MWh) collegato all’impianto fotovoltaico di Middleton, Massachusetts (USA);
• Primo progetto di revamping (del parco solare di Spinsanta) e rifinanziamento, con completamento atteso nel Q1 2020;
• Dispacciati dall’unità di Energy Management 964 GWh, pari al 100% dell’energia prodotta dal Gruppo in Italia (881 GWh) a cui si aggiungono le produzioni gestite per conto di terzi (83 GWh). Sensibile crescita rispetto a 360 GWh nel 2018;
• Positiva performance industriale di Energy Team con un Ebitda per il 2019 di circa 4,8 milioni di euro;
• Lancio di NUO, la piattaforma di gestione digitale per gli impianti del gruppo e per clienti terzi;
• 2,4 TWh di energia verde prodotta, che hanno evitato l’emissione in atmosfera di oltre 0,62 milioni di tonnellate di CO2***.

Milano, 12 marzo 2020 – Si è riunito ieri il Consiglio di Amministrazione di Falck Renewables S.p.A. che ha approvato il progetto di bilancio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019.

L’Amministratore Delegato Toni Volpe ha sottolineato: “Presentiamo al mercato risultati che superano le aspettative e sottolineano un anno di performance industriale più che soddisfacente. Un costante aumento della capacità installata, una pipeline in espansione di progetti in sviluppo, un importante accordo sottoscritto con ENI per lo sviluppo congiunto di progetti di energia rinnovabile negli Stati Uniti, il lancio di un'innovativa piattaforma di gestione dati per tutti i nostri impianti, sono tutti risultati che rafforzano il nostro posizionamento come operatore che abilita il processo di decarbonizzazione dell'economia”.


Nota introduttiva
Con riferimento ai principi contabili in vigore dal 1° gennaio 2019, rispetto a quelli applicabili all’esercizio 2018, si evidenzia l’adozione dell’IFRS 16 “Leases”.

Gli effetti derivanti dall’adozione del nuovo principio ai leasing operativi sono rappresentati di seguito:
• Incremento al 1° gennaio 2019 delle Attività per diritti d’uso per 75,3 milioni di euro e delle Passività finanziarie per leasing operativi per 76,4 milioni di euro. Al 31 dicembre 2019 le Attività per diritti d’uso sono pari a 77,3 milioni di euro e le Passività finanziarie per leasing operativi pari a 80,7 milioni di euro;
• minori canoni di leasing operativi per l’esercizio 2019 per 6,6 milioni di euro con un miglioramento dell’Ebitda di pari importo; • maggiori ammortamenti per l’esercizio 2019 per gli anzidetti diritti d’uso per 5,9 milioni di euro con un miglioramento del risultato operativo di circa 0,7 milioni di euro; • maggiori oneri finanziari per l’esercizio 2019 per 3,1 milioni di euro; • l’effetto sul risultato netto è negativo per 1,9 milioni di euro.

Risultati economici consolidati al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2018

(migliaia di euro)


2019 2018*




A Ricavi 374.494 335.889

Costi e spese diretti (199.897) (169.784)

Costo del personale (41.222) (34.504)

Altri proventi 10.747 13.258

Spese generali e amministrative (29.683) (30.088)

Margine netto da attività di trading (44)
D Risultato operativo
114.395
114.771

Proventi e oneri finanziari
(39.139)
(40.899)

Proventi e oneri da partecipazioni
37
(3)

Proventi e oneri da partecipazioni a equity
2.670
2.745
E Risultato ante imposte
77.963
76.614

Totale imposte sul reddito
(14.782)
(16.693)
F Risultato netto
63.181
59.921
G Risultato di pertinenza dei terzi
14.745
16.263
H Risultato di pertinenza del Gruppo
48.436
43.658

Risultato di pertinenza del Gruppo per azione base
0,167 0,151

EBITDA (**)
204.011 
191.478

* I dati al 31 dicembre 2018 sono stati riesposti per riflettere gli aggiustamenti effettuati a seguito dell'applicazione dell'IFRS 3 -Aggregazioni aziendali relativamente all'acquisizione Energy Team Spa ed Energia Eolica de Castilla Sl.
(**) Ebitda, definito dal Gruppo come risultato netto al lordo dei proventi e oneri da partecipazioni, dei proventi e oneri finanziari, degli ammortamenti, delle svalutazioni e degli accantonamenti ai fondi rischi e delle imposte sul reddito.


Risultati economici al 31 dicembre 2019

I risultati di quest’anno evidenziano una crescita rispetto al 2018 grazie a: (i) crescita della capacità installata (1.087MW, + 16%) e piena operatività degli impianti e attività entrati nel perimetro del Gruppo durante il 2018; (ii) incremento della produzione di energia elettrica (2.391 GWh, + 9%); e (iii) alle azioni del management volte a migliorare l’efficienza degli impianti e a migliorare il profilo di costo.

I risultati sono stati migliori rispetto alla guidance, aggiornata in occasione della presentazione dei dati trimestrali a metà novembre 2019, e hanno raggiunto il massimo storico per il Gruppo Falck Renewables.

I Ricavi Consolidati, pari a 374,5 milioni di euro, sono cresciuti del 11,5% rispetto ai 335,9 milioni di euro del 2018, grazie a:
(i) acquisizioni avvenute nel corso del 2018 di Energy Team SpA e dei consorzi di gestione del servizio di interrompibilità nel mercato energetico italiano, parzialmente controbilanciate dalla cessione di Esposito Servizi Ecologici Srl, e all’acquisizione, avvenuta a marzo 2019, di cinque parchi eolici francesi con una capacità di rete pari a 56 MW e al pieno regime degli impianti fotovoltaici negli USA, per circa 24 milioni di euro;
ii) maggior volume di energia ceduta da parte di Falck Next Energy Srl, al fine di mitigare il costo di sbilanciamento, per circa 11 milioni di euro;
iii) maggiori volumi di energia elettrica ceduti (principalmente per l’ottima ventosità registrata in Italia) al netto della componente curtailment per circa 3 milioni di euro;
iv) dalla variazione del tasso di cambio per circa 1 milione di euro.

I GWh prodotti globalmente da tutte le tecnologie del Gruppo sono stati pari a 2.391 rispetto ai 2.187 dell’esercizio 2018 in crescità del 9% rispetto all’ anno precedente.

Di seguito, le principali variazioni dei Ricavi Consolidati per settore:

Eolico: il settore riporta ricavi per 247,1 milioni di euro, in aumento del 3,4% rispetto a 238,9 milioni di euro grazie al sopra citato incremento del perimetro per l’acquisizione degli impianti francesi e per l’entrata in esercizio dei parchi eolici di Hennøy (Norvegia) e Åliden (Svezia). L’ottima ventosità registrata in Italia è stata viceversa più che controbilanciata dalla diminuzione dei prezzi di cessione dell’energia sia in Italia che nel Regno Unito. I GWh prodotti dal settore eolico sono stati pari a 1.995 rispetto ai 1.812 del 2018 (+10% rispetto al 2018).

Fotovoltaico, Biomasse e WtE: il settore presenta ricavi pari a 68,0 milioni di euro, in leggero incremento rispetto ai 67,8 milioni di euro del 2018. La maggiore capacità installata in USA (+20,5 MW vs 2018), la maggiore produzione di energia elettrica degli impianti Waste to Energy di Trezzo sull’Adda e biomasse di Rende e i maggiori prezzi di conferimento rifiuti (+17% rispetto all’anno precedente) dell’impianto WtE di Trezzo hanno più che controbilanciato la riduzione derivante dalla cessione di Esposito Servizi Ecologici Srl.

Servizi: il settore presenta ricavi per 43,7 milioni di euro, in incremento di 23,6 milioni di euro (20,1 milioni di euro nel 2018) dovuto ai maggiori servizi di gestione di asset management effettuata sia per il Gruppo sia per terze parti, e al consolidamento di Energy Team Spa, che nel 2018 aveva contribuito per un solo trimestre, Windfor Srl e dei consorzi di gestione del servizio di interrompibilità di energia sul mercato italiano.

Altre attività: i ricavi pari a 72,4 milioni di euro presentano un incremento di 39,3 milioni di euro rispetto al 2018, principalmente legato alla vendita di energia di Falck Next Energy Srl (in precedenza Falck Renewables Energy Srl), attiva soprattutto nell’ambito delle attività di Energy Management.




(migliaia di euro)

2019
% 2018 %
Vendita energia elettrica e termica 323.755 86,5 295.270 87,9
Smaltimento e trattamento rifiuti 19.149 5,1 22.680 6,8
Servizi e gestione impianti energia rinnovabile 30.136 8,0 12.903 3,8
Altri ricavi operativi 1.454 0,4 5.036 1,5
Totale 374.494 100 335.889 100


Grazie al positivo andamento dei ricavi, l’EBITDA Consolidato raggiunge i 204 milioni di euro in crescita del 6,5% rispetto all’esercizio precedente, con un’incidenza sui ricavi pari al 54,5% (57,0% al 2018). Escludendo l’impatto delle attività effettuate da Falck Next Energy S.r.l. al fine di mitigare il costo di sbilanciamento, l’Ebitda margin risulterebbe pari al 57,5% rispetto al 59,5% del 2018. Si ricorda che nel 2018 la voce in oggetto era stata influenzata dall’effetto non ricorrente positivo, pari a 7,1 milioni di euro, derivante dal rilascio di alcuni accantonamenti e stanziamenti per la chiusura di un contenzioso relativo ad alcuni terreni dei progetti siciliani in liquidazione. L’Ebitda del 2019 ha inoltre beneficiato per 6,6 milioni di euro dell’adozione del principio contabile IFRS 16: depurato dagli effetti dell’applicazione del principio contabile menzionato sarebbe pari a 197,4 milioni di euro e risulterebbe in crescita del 7% (+13 milioni di euro) rispetto all’Ebitda del 2018 che, depurato dagli effetti dell’Evento non ricorrente 2018, ammonterebbe 184,4 milioni di euro.

Il Risultato Operativo si attesta a 114,4 milioni di euro, sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente pari a 114,8 milioni di euro. Il Risultato Operativo del 2019, depurato degli effetti dell’applicazione dell’IFRS 16, sarebbe pari a 113,7 milioni di euro e sarebbe in crescita del 5,6% (+6 milioni di euro), se fosse confrontato con il risultato operativo del 2018, pari a 107,7 milioni, dopo averlo depurato dell’Evento non ricorrente 2018. Impattano sul Risultato Operativo dell’anno: (i) maggior ammortamenti per la maggior capacità installata, (ii) maggiori ammortamenti dei diritti d’uso ai sensi dell’IFRS 16 (parzialmente controbilanciati da minori costi di affitti e leasing su EBITDA) e (iii) maggiori ammortamenti della lista clienti, contratti di interrompibilità e know-how di Energy Team SpA a seguito dell’attività di Purchase Price Allocation.

Si segnala che nel 2019 sono state effettuate svalutazioni per circa 9,5 milioni di euro e la rivalutazione dell’impianto a biomasse di Rende per 2,4 milioni di euro.

Gli oneri finanziari netti risultano in diminuzione rispetto al 2018 per 1,8 milioni di euro. Anche sugli oneri finanziari ha inciso l’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2019, del principio contabile IFRS 16 che ha comportato per il Gruppo maggiori interessi passivi per 3,1 milioni di euro. Tale effetto è stato totalmente compensato da maggiori differenze cambio attive, dai minori oneri finanziari riferibili a un debito medio di finanziamenti non recourse inferiore a quello dello scorso periodo, dalle azioni del management volte ad efficientare i costi finanziari.

Le imposte sul reddito al 31 dicembre 2019, ammontano a 14,8 milioni di euro (16,7 milioni di euro nell’esercizio precedente). L’ammontare di imposte dell’anno ha risentito positivamente per (i) l’iscrizione di imposte anticipate, per un totale di 3,8 milioni di euro, in seguito alla rivisitazione della vita utile dell’impianto eolico della società Geopower e per (ii) la fruizione da parte della società Energy Team SpA 6/12 del regime “Patent box” per la tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali (i.e. marchio e know-how), con un impatto fiscale complessivamente pari a 1,3 milioni di euro.

Per effetto delle dinamiche sopra esposte, il Risultato netto registra un saldo positivo di 63,2 milioni di euro, pari al 16,9% dei ricavi. Le minority sono in diminuzione (-1,5 milioni di euro), a causa principalmente dei minori utili realizzati dagli impianti eolici localizzati nel Regno Unito. Il Risultato netto del 2019, depurato degli effetti dell’applicazione dell’IFRS 16, sarebbe pari a 65,1 milioni di euro e sarebbe in crescita del 23,3% (+12,3 milioni di euro), se fosse confrontato con il risultato netto del 2018, pari a 52,8 milioni, dopo averlo depurato dell’Evento non ricorrente 2018.

Il Risultato netto di competenza del Gruppo è pari a 48,4 milioni di euro in crescita dell’10,9% rispetto a 43,7 milioni di euro dell’esercizio precedente. Il Risultato netto di competenza del Gruppo del 2019, depurato degli effetti dell’applicazione dell’IFRS 16, sarebbe pari a 50,1 milioni di euro e sarebbe in crescita del 36,1% (+13,3 milioni di euro), se fosse confrontato con il risultato netto di competenza del Gruppo del 2018, pari a 36,8 milioni, dopo averlo depurato dell’Evento non ricorrente 2018.


Posizione finanziaria netta

La posizione finanziaria netta comprensiva del fair value dei derivati è pari a 720,8 milioni di euro rispetto a 547,0 milioni di euro al 31 dicembre 2018 (640,0 milioni di euro al netto dell’applicazione del principio IFRS 16).

L’incremento della posizione finanziaria netta, pari a circa 173,8 milioni di euro, è sostanzialmente attribuibile alle acquisizioni e agli investimenti negli impianti in costruzione effettuati nel periodo, al netto di alcune cessioni, pari a circa 190,8 milioni di euro; la generazione di cassa operativa, pari a 134,8 milioni di euro, e la variazione positiva del fair value dei derivati, pari a circa 5,3 milioni di euro, hanno più che controbilanciato la distribuzione di dividendi e le variazioni delle minorities, pari a circa 31,9 milioni di euro, l’effetto cambio negativo, pari a circa 14,8 milioni di euro, e l’applicazione del nuovo principio IFRS 16 pari a circa 76,4 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta, senza il fair value dei derivati, registra un saldo a debito pari a 688,2 milioni di euro (509,0 milioni di euro al 31 dicembre 2018).


Investimenti

Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali del periodo sono stati 152,2 milioni di euro, di cui 139,5 milioni di euro in immobilizzazioni materiali principalmente relativi all’acquisizione del 100% delle società titolari di un portafoglio di cinque parchi eolici in esercizio in Francia (19,1 milioni di euro), la costruzione dei parchi eolici di Brattmyrliden (17,9 milioni di euro) e di Åliden (37,5 milioni di euro) in Svezia, di Falck Renewables Vind in Norvegia relativamente agli impianti di Hennøy e Okla (42,2 milioni di euro) e di Energia Eolica de Castilla in Spagna (8,6 milioni di euro), la costruzione della batteria di Falck Middleton (3,1 milioni di euro), la capitalizzazione dei costi relativi all’allungamento della durata dei contratti di diritto di superficie dei terreni per Geopower (2,4 milioni di euro) e la capitalizzazione di diritti d’uso per 2,6 milioni di euro. Gli investimenti in immobilizzazioni immateriali ammontano a 12,7 milioni di euro.

Altri Investimenti (Variazione area di consolidamento) 

L’acquisizione dei cinque parchi eolici in Francia (Julia) ha comportato una variazione dell’area di consolidamento pari a circa 45,0 milioni di euro (comprensivo della posizione finanziaria netta acquisita). 7/12 


Capacità produttiva installata 

La tabella sotto riportata illustra la capacità installata (MW), distinta per tecnologia: 




(MW)
Tecnologia Al 31 dicembre 2019 Al 31 dicembre 2018
Eolico 922,7 769,9
Wte 20,0 20,0
Biomasse 15,0 15,0
Fotovoltaico 128,6 128,6
Totale 1.086,3 933,5


La capacità installata è incrementata di 152,8 MW rispetto al 31 dicembre 2018.
Nel corso del mese di marzo 2019 è stato sottoscritto un accordo da Falck Energies Renouvelables SAS per l’acquisizione del 100% di società titolari di un portafoglio di cinque parchi eolici in esercizio in Francia per una potenza installata pari a 56 MW.
Inoltre, a fine dicembre 2019 sono entrati in funzione gli impianti eolici di Hennøy (Norvegia) e Åliden (Svezia) per un totale di 96,8 MW.


Andamento economico finanziario di Falck Renewables S.p.A. 

L’esercizio 2019 si chiude con un utile netto di 27,3 milioni di euro. Il risultato è influenzato principalmente: (i) da minori rilasci di fondi rischi rispetto all’esercizio precedente per 3,2 milioni di euro, (ii) maggiori costi di prestazione per 3,2 milioni di euro, (iii) minori proventi e oneri da partecipazioni 1,9 milioni di euro e (iv) minori Proventi e oneri finanziari per 1,6 milioni di euro. 

Eventi gestionali più significativi del quarto trimestre 2019 

In data 10 ottobre 2019 Falck Renewables Wind Ltd. ha firmato un accordo di sviluppo congiunto con REG Windpower Ltd. per circa 200 MW di progetti solari ed eolici nel Regno Unito. A questo fine, è stata istituita una società di sviluppo dedicata, Naturalis Energy Developments Ltd., partecipata al 70% da Falck Renewables Wind Ltd. e al 30% da REG Damery Developers Ltd. Due progetti inclusi nel portafoglio, uno eolico e uno solare, sono già stati autorizzati. Al completamento dell’iter autorizzativo, Falck Renewables Wind Ltd. beneficerà di un’opzione per l’acquisto e la costruzione dei progetti o la vendita di uno o più di essi sul mercato. 

In data 25 ottobre 2019 Actelios Solar SpA ha rinegoziato con successo ed esteso un contratto di finanziamento non-recourse project financing di 21,7 milioni di euro per tre impianti solari in Sicilia, con l’aggiunta di 13,3 milioni di euro, per un totale di 35 milioni di euro. Il contratto in project financing rinegoziato, eseguito interamente con Crédit Agricole Corporate & Investment Bank, in qualità di Structuring Arranger, Hedging Provider e Agent Bank, è valido fino a dicembre 2029, con una scadenza più lunga di 3 anni e mezzo rispetto al precedente e migliori termini e condizioni. 

In data 19 dicembre 2019 le società Parc Eolien du Fouy Sas, Parc Eolien des Cretes Sas ed Esquennois Energie Sas hanno rinegoziato il finanziamento non-recourse project financing di 16,8 milioni al fine di 8/12 ottenere termini e migliori condizioni finanziarie (risparmio di interessi stimato in circa il 20% fino alla scadenza dei prestiti, ovvero il 15 luglio 2026). 

In data 19 dicembre 2019 il gruppo ha acquistato, da Canadian Solar Group, il 70% di Iron SPV Srl che possiede un progetto solare in fase di sviluppo in Sicilia per una capacità complessiva di 35 MW. L’iter autorizzativo per la costruzione dell’impianto verrà avviato nel 2020 all’ottenimento del quale verrà acquistato il restante 30%. 

In data 19 dicembre 2019 Geopower Sardegna Srl (impianto eolico con potenza installata operativa pari a 138 MW) ha sottoscritto con i Comuni di Buddusò e Ala de Sardi un accordo che estende la convenzione, avente ad oggetto il diritto di superficie di terreni, sino all’anno 2041 confermando l’impegno della società a riconoscere un canone annuo a entrambi i comuni per tutta la durata della convenzione stessa. Tale estensione permette di allungare la vita utile dell’impianto eolico. 

In data 20 dicembre 2019 Eni New Energy US Inc. (“ENE US”) e Falck Renewables North America Inc. (“FRNA”) hanno firmato un accordo strategico per lo sviluppo congiunto di progetti di energia rinnovabile negli Stati Uniti. Tale accordo prevede la creazione di una piattaforma paritetica per lo sviluppo, la costruzione e il finanziamento di nuovi progetti da fonte rinnovabile quali solari fotovoltaici, eolici onshore e di stoccaggio. Contestualmente, secondo i termini dell’accordo, FRNA cederà a ENE US il 49% delle quote di partecipazione negli impianti attualmente in esercizio negli Stati Uniti, per complessivi i 112,5 MW. 

In data 23 dicembre 2019 Falck Middleton Generation, LLC ha firmato con U.S. Bancorp Community Development Corporation il finanziamento per il sistema di accumulo a batteria (6,6 MWh) in esercizio e collegato all’impianto fotovoltaico in funzione a Middleton, Massachusetts (USA). Il tax equity contribuirà a una percentuale minoritaria del progetto da 3,6 milioni di dollari d’investimento, che include le attrezzature, i servizi ingegneristici e di costruzione e i costi di sviluppo. 

In data 30 dicembre 2019 gli impianti di Hennøy (Norvegia) e Åliden (Svezia) sono entrati in funzione aggiungendo 96,8 MW di nuova capacità istallata di Gruppo. 


Eventi successivi alla chiusura dell’esercizio 2019 

In data 30 gennaio 2020 Falck Renewables Vind AS ha firmato un contratto di Power Purchase Agreement (PPA), della durata di 10 anni, per la vendita del 70% dell’elettricità prodotta dal suo impianto eolico di Hennøy (Norvegia) a uno dei più importanti player energetici in Europa. 

In data 7 febbraio 2020 è entrato in esercizio l’impianto spagnolo di Energia Eolica de Castilla, che ha incrementato la capacità istallata di Gruppo di 10 MW. L'impianto è stato costruito in collaborazione con Ascia Renovables SL. La società ha sottoscritto un contratto a lungo termine (Power Purchase Agreement, PPA) con Holaluz, fornitore di energia spagnolo, che consentirà un flusso di ricavi stabili. 


Evoluzione prevedibile della gestione 

I risultati del Gruppo nell’esercizio 2020 beneficeranno (i) della produzione degli impianti eolici di Åliden (46,8 MW, in Svezia), Hennøy (50 MW, in Norvegia) per l’intero anno, (ii) della produzione dei cinque parchi eolici in esercizio in Francia acquisiti a marzo 2019 (56 MW) per l’intero anno, (iii) della produzione dell’impianto di Energia Eolica de Castilla (10 MW, in Spagna) per 11 mesi nonché (iv) dell’incremento di produzione di circa il 15% dell’impianto solare di Spinasanta (6 MW in italia) dal Q2 2020. 9/12. Attualmente è in corso la valutazione di alcuni dossier di investimento nelle aree geografiche di interesse comprese nel Piano Industriale. 

Grazie all’ottimo posizionamento del Gruppo, sia in termini di competenze sia in termini di risorse economiche e finanziarie, e alla sua capacità di reazione, vi sono tutte le condizioni interne per far fronte alle sfide future. 


Guidance 

Il Gruppo si attende nel 2020 un EBITDA consolidato nell’intervallo tra 196 e 206 milioni di euro e un Risultato Netto consolidato di competenza del Gruppo nell’intervallo tra 40 e 44 milioni di euro, per effetto della volatilità dei principali driver di mercato, in primo luogo prezzi dell’energia e tassi di cambio, nonché di operazioni poste in essere dal management per incrementare i ricavi e i proventi del Gruppo. La Posizione Finanziaria Netta consolidata (incluso il fair value dei derivati) è attesa nell’intervallo tra 775 e 785 milioni di euro (sulla base di un tasso di cambio €/£ di 0,878 e di un tasso di cambio €/$ di 1,14). La capacità installata attesa a fine anno è superiore a 1.250 MW. 

Il Gruppo si riserva di aggiornare l’evoluzione prevedibile della gestione e la guidance, qualora la “crisi Coronavirus (o Covid-19)” dovesse generare degli impatti materiali sugli indicatori economici e finanziari del Gruppo. 


*** 

Il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea degli Azionisti, prevista per il prossimo 23 aprile 2020, in prima convocazione, e 24 aprile 2020, in seconda convocazione, la distribuzione di un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 6,7 centesimi di euro per azione, per un importo pari a circa 19,5 milioni di euro con stacco della cedola n. 15, il 18 maggio 2020 (record date il 19 maggio 2020) e pagamento a partire dal 20 maggio 2020. 

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione sul Governo Societario e Assetti Proprietari e la Relazione sulla Remunerazione e deliberato di sottoporre all’approvazione della prossima Assemblea degli Azionisti: (i) la richiesta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie; (ii) il piano di stock grant 2020-2022 ai sensi dell’art. 114-bis del TUF; (iii) la proposta di modifica dello statuto sociale per l’introduzione della maggiorazione di voto ai sensi dell’art. 127-quinquies del TUF.
La documentazione relativa all’Assemblea degli Azionisti, comprensiva delle relazioni illustrative del Consiglio di Amministrazione, sarà messa a disposizione del pubblico nei termini previsti dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari.


*** 

Si allegano i prospetti contabili del Gruppo Falck Renewables estratti dal Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2019 comparati con i dati consolidati al 31 dicembre 2018. 10/12
Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari, dott. Paolo Rundeddu, dichiara ai sensi del comma 2, articolo 154 bis, del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili

*** 

Il Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2019, unitamente alla relazione sulla gestione, è oggetto di revisione contabile, in corso di completamento.
Il Progetto di Bilancio della Società e del Gruppo saranno resi disponibili nei termini di legge presso la sede sociale in Corso Venezia 16 Milano, in Borsa Italiana SpA e nella sezione Investor Relation del sito www.falckrenewables.eu e saranno posti all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti che si terrà in prima convocazione il 23 aprile 2020. La seconda convocazione è fissata per il 24 aprile 2020. 

*** 

Per la trasmissione e lo stoccaggio delle Informazioni Regolamentate, la Società si avvale del sistema di diffusione eMarket SDIR e del meccanismo di stoccaggio eMarket STORAGE disponibile all’indirizzo www.emarketstorage.com gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. 

*** 

La presentazione dei risultati 2019, unitamente al nuovo Piano Strategico 2020-2025 di Gruppo, sarà disponibile oggi, 12 marzo 2020 a partire dalle ore 7.30 CET sul sito http://capitalmarketday.falckgroup.eu/. In data odierna, alle ore 10.30 CET, si terrà una conference call Q&A riservata ad analisti, investitori e banche riguardo la presentazione dei dati finanziari al 31 dicembre 2019 e il Piano Strategico. I dettagli per il collegamento sono disponibili sul sito http://capitalmarketday.falckgroup.eu .


*** 


Falck Renewables S.p.A., quotata al segmento STAR della Borsa Italiana, e inclusa nel FTSE Italia Mid Cap Index, sviluppa, progetta, costruisce e gestisce impianti di produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili con una capacità installata di 1.133 MW (1.096,5 MW secondo la riclassificazione IFRS 11) nel Regno Unito, Italia, Stati Uniti, Spagna, Francia, Norvegia e Svezia, generati da fonti eoliche, solari, WtE e da biomasse. Il Gruppo è un player internazionale nella consulenza tecnica per l’energia rinnovabile e nella gestione di asset di terzi, attraverso la propria controllata Vector Cuatro, che fornisce i servizi a clienti per una capacità installata complessiva di circa 2.500 MW, grazie a un’esperienza maturata in più di 40 Paesi. 


Contatti:
Falck Renewables
Giorgio BOTTA – Investor Relations – Tel. 02.2433.3338
Alessandra RUZZU – Media Relations – Tel. 02.2433.2360

SEC SPA – Tel. 02.6249991
Daniele Pinosa, Fabio Leoni, Fabio Santilio

CDR Communication – Tel. 335 6909547
Vincenza Colucci


Bilancio al 31.12.2019 Consolidato FALCK RENEWABLES 
Conto Economico 







(migliaia di euro)



2019 2018*


Note
di cui parti correlate

di cui parti correlate
A
Ricavi
(17) 374.494
239
335.889


Costi e spese diretti
(19)
(199.897)

(169.784)


Costo del personale
(18)
(41.222)

(34.504)


Altri proventi
(20)
10.747
1.189
13.258
808

Spese generali e amministrative
(21)
(29.683)
(1.337)
(30.088)
(1.109)

Margine netto da attività di trading

(44)



B Risultato operativo
114.395

114.771


Proventi e oneri finanziari
(22)
(39.139)
(78)
(40.899)
(149)

Proventi e oneri da partecipazioni
(23)
37

(3)


Proventi e oneri da partecipazioni a equity
(24)
2.670
2.670
2.745
2.745
C Risultato ante imposte

77.963

76.614


Totale imposte sul reddito
(25)
(14.782)

(16.693)

D Risultato netto

63.181

59.921

E Risultato di pertinenza dei terzi

14.745

16.263

F Risultato di pertinenza del Gruppo

48.436

43.658


Risultato di pertinenza del Gruppo per azione base
(11) 0,167

0,151


Risultato di pertinenza del Gruppo per azione diluito
(11)
0,167

0,150

* I dati al 31 dicembre 2018 sono stati riesposti per riflettere gli aggiustamenti effettuati a seguito dell'applicazione dell'IFRS 3 -Aggregazioni aziendali relativamente all'acquisizione Energy Team Spa ed Energia Eolica de Castilla Sl. 


Bilancio al 31.12.2019 Consolidato FALCK RENEWABLES 
Stato Patrimoniale 




31.12.2019
31.12.2018*


Note di cui parti correlate



Attività






A Attività non correnti






1 Immobilizzazioni immateriali
(1)
156.457

148.451


2 Immobilizzazioni materiali
(2)
1.266.641

1.043.025


3 Titoli e partecipazioni
(3)
2.318

1.214


4 Partecipazioni contabilizzate a equity
(4)
22.931

22.804


5 Crediti finanziari a medio lungo termine
(5) 8.622
8.505
11.103
9.618

6 Crediti per imposte anticipate
(8) 22.857

19.892


7 Crediti diversi
 (7)  
3.273

3.479


Totale

1.483.099

1.249.968

B Attività correnti






1 Rimanenze
(9)
30.128

5.828


2 Crediti commerciali
(6) 93.530
1.261
98.678
304

3 Crediti diversi
(7) 42.398
8.102
37.730
10.872

4 Crediti finanziari a breve termine
(5)
7.681
1.700
2.615
1.631

5 Titoli
(3)
852

1.787


6 Cassa e disponibilità liquide
(10)
131.232

218.188


Totale

305.821

364.826

C Attività non correnti destinate alla vendita



3.701

Totale attività


1.788.920

1.618.495

Passività






D Patrimonio Netto





1 Capitale sociale

291.414

291.414


2 Riserve

209.732

165.851


3 Risultato a nuovo






4 Risultato dell'esercizio  

48.436

43.658


Totale patrimonio netto di Gruppo
(11) 549.582

500.923


5 Patrimonio netto dei terzi  

58.081

54.696